Boom dell’e-commerce: più acquisti on line, più scatole di cartone da differenziare | Marco Granelli
Marco Granelli

Boom dell’e-commerce: più acquisti on line, più scatole di cartone da differenziare

Comieco e Amsa insieme per potenziare la raccolta di cartone

A Milano 23 mila pacchi al giorno (650 mila al mese) dovuti al boom dell’e-commerce. Grazie ad Amsa e Comieco per questo nuovo servizio.

Boom dell’e-commerce: più acquisti on line, più scatole di cartone da differenziare
Comieco e Amsa insieme per potenziare la raccolta di cartone

Il capoluogo lombardo, con più di 17mila tonnellate di cartone raccolte in ambito urbano nel 2017, si prepara a gestire il significativo aumento dei pack da commercio elettronico.

Milano, 31 ottobre 2017 – Più click, più acquisti, più imballaggi che devono essere differenziati nel posto giusto, soprattutto nelle grandi città. Le grandi metropoli si stanno attrezzando per gestire la “rivoluzione” del commercio elettronico, a partire da Milano, dove in base ai dati di Netcomm si contano 650.000 consegne e commerce ogni mese (23.000 al giorno), a cui si aggiungono 1.500.000 consegne mensili della provincia.
E proprio nel capoluogo lombardo Amsa, in collaborazione con Comieco, ha avviato un nuovo servizio sperimentale di raccolta del cartone. I primi risultati dell’iniziativa sono stati presentati questa mattina in occasione del convegno “La scatola a domicilio: la sostenibilità degli imballaggi nell’era dell’ecommerce”, organizzato dal Consorzio Comieco.
I dati di raccolta del cartone in città sono significativi: nella metropoli la quota di cartone raccolta nel 2017 è in crescita di oltre il 6% rispetto all’anno precedente, passando dalle 16.054 tonnellate del 2016 alle 17.120 tonnellate del 2017.
“La città di Milano, con 63.204 tonnellate di carta e cartone raccolte nei primi nove mesi del 2017, si conferma tra le città più virtuose, e, insieme alla provincia, vale da sola oltre un terzo dell’intera raccolta regionale – dichiara Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco -. Si tratta di numeri importanti, ma con ampi margini di miglioramento, soprattutto se pensiamo che ancora parte di carta e cartone che potrebbero essere conferiti nella raccolta differenziata finiscono nell’indifferenziato. La nuova campagna informativa legata al potenziamento del servizio di raccolta urbana del cartone di Amsa aiuterà i cittadini a differenziare correttamente, e con facilità, scatole e scatoloni che ricevono a casa”.
“Milano con il 54% di raccolta differenziata è diventata un modello di riferimento per molte importanti municipalità europee e mondiali. Amsa ha concordato con l’Amministrazione Comunale un piano strategico per migliorare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata; tra le azioni previste c’è il potenziamento della raccolta del cartone. – afferma Mauro De Cillis, Direttore Operativo di Amsa – Prevediamo l’estensione della nuovo sistema di raccolta porta a porta in 4 step, con l’obiettivo di raggiungere tutta la città nel 2019. I primi risultati registrati evidenziano un incremento significativo della quantità di carta e cartone raccolto e la contestuale riduzione del rifiuto indifferenziato”.

Leggi l’articolo su Repubblica.it